Skip to content

Frùttolo: una golosa merenda che colora l’estate

Ci sono tre cose che ricordo nitidamente delle estati della mia infanzia: la piscina con i pesciolini stampati nel cortile di mia zia, i ghiaccioli azzurri che ci litigavamo tutti all’oratorio, i vasetti di Frùttolo infilati nel freezer per farci i gelati.

Un po’ per la pubblicità in tv che ho cominciato a sentire fin da piccola e che ancora oggi mi ritrovo a canticchiare distrattamente, un po’ perché lo vedevo come uno di quei “benefit” che la mia mamma si limitava a comprarmi solo ogni tanto, un po’ perché era uno di quei confort food in cui mi rifugiavo da adolescente quando ero influenzata e che chiedevo alla mia mamma di comprarmi come se fossi la sua piccolina cresciuta, ma per me Frùttolo vuol dire tornare bambina.

E, pensate un po’, anche io lo acquisto ogni tanto proprio come faceva la mia mamma e mi diverto un sacco a rivedere negli occhi esultanti del Nic la mia stessa faccia di quando aprivo il frigorifero e scoprivo che erano lì, finalmente, tutti per me, neanche fossero un prezioso tesoro.

Durante l’inverno devo dire poco, ma ora che è estate accade più spesso che Niccolò faccia merenda in compagnia di Frùttolo: la porzione giornaliera sarebbe corrispondente a due vasetti ma, quasi sempre, ci limitiamo ad un solo vasetto accompagnato da frutta fresca che a casa nostra non manca mai e ne facciamo scorpacciate in abbondanza.

Durante le recenti vacanze al mare, invece, abbiamo optato per nostra comodità e per sua gioia per la porzione intera e il divertimento di Niccolò consisteva nel fare l’alchimista con dei mix & match tra i due gusti che sceglieva accuratamente e con mille ripensamenti prima che ci recassimo in spiaggia.

Da notare che a portare Frùttolo in spiaggia provvedeva direttamente Niccolò, mettendo i vasetti nel retino dopo averli tolti dal frigorifero e fingendo divertito di averli pescati in mare.

Ieri, per l’ennesima volta, mi ha chiesto quando potrà fare il gelato con il Frùttolo, quindi devo decidermi a recuperare dei bastoncini e già lo so che mi esalterò come un’oca quando dal freezer usciranno quei gelatini che saranno per me un tuffo nel passato ed un ricordo dei miei pomeriggi estivi di quando ero bambina.

Da quei pomeriggi di tanti anni fa, però, di cose ne sono cambiate parecchie e anche Frùttolo non è più quello di una volta.

La parola d’ordine ora è “ingredienti di origine 100% naturale”: formaggio fresco leggero dolce, preparazione alla frutta e aggiunta di Vitamina D. Niente coloranti o aromi artificiali.

Il nuovo Frùttolo ha inoltre ridotto del 30% il contenuto di zucchero rispetto agli ultimi anni e, grazie alla nuova formulazione ed al nuovo gusto, si è anche conquistato il bollino “Consigliato dalle mamme – Fattoremamma” che potete trovare impresso sulle confezioni.

Insomma, del vecchio Frùttolo è rimasto intatto solo il motto “Se ti piace la frutta, mangiatela tutta!”.

E i miei ricordi, ma quelli guai a chi me li tocca!

[Frùttolo ora ha anche un profilo Instagram tutto suo, seguilo qui e non perderti le sue avventure!]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: